Dolendo novit mortalis vitam


Dolendo discit mori mortalis

martedì 2 agosto 2011

Diversi di serie B e Uguali meno uguali

"Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti,
ed io non dissi niente, perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me,
e non c'era rimasto nessuno a protestare."
Bertolt Brecht -


Il 26 luglio 2011 la Camera ha approvato le pregiudiziali di costituzionalità affondando ancora una volta il disegno di legge contro l'omofobia. A favore delle pregiudiziali hanno votato PDL, Lega e UDC; contro, invece, PD, IdV, Radicali, FLI e Santo Versace (in dissenso con tutto il PDL). 
Mara Carfagna, ministro per le pari opportunità, si è astenuta.


Cicchitto (PDL) afferma che "i gay sono cittadini uguali agli altri e proprio per questo contestiamo ogni trattamento giuridico specifico e differenziato."
Non sembra anche a voi che qualcosa non quadri? 
Legge 205/1993, articolo 3: "Per i reati punibili con pena diversa da quella dell’ergastolo commessi per finalità di discriminazione o di odio etnico, nazionale, razziale o religioso, ovvero al fine di agevolare l’attività di organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi che hanno tra i loro scopi le medesime finalità, la pena è aumentata fino alla metà". 
Caro Cicchitto, come mai non avete abrogato la legge sopracitata? Esistono diversi di serie A e diversi di serie B? Oppure uguali meno uguali degli altri?


Siamo governati da gente reazionaria, estremista, conservatrice e clericale! Gente che parla di "persone normali" e "parte giusta", gente indagata per mafia che rabbrividisce per i matrimoni gay.E quando mi si dice che non è giusto punire in maniera diversa se la vittima è "diversa", io non so se ridere o piangere: qui si parla del movente! Si parla di odio! 
Che poi noi gay siamo "uguali" solo quando fa comodo. Socialmente e giuridicamente dovremmo essere "uguali nella diversità", ma purtroppo non lo siamo. Altro che nozze gay e adozioni, non si riesce neppure ad approvare una banalissima legge contro l'omofobia/bifobia/transfobia presente in tutti i paesi civili!
 

Per lo meno il centro-destra ha una sua coerenza, ma il PD no! Caro Bersani, non puoi prima dirti a favore dei diritti LGBT e poi cedere ai ricatti dell'area clericale del tuo partito e cercare l'alleanza con Casini: deciditi!


PDL, UDC e Lega non sono solo partiti di omofobi (e quindi gay repressi), ma anche di criminali che si sono resi complici di violenze, soprusi e discriminazioni. 
Eccone un elenco parziale:

  • Una ragazza di 26 anni, a Napoli e in pieno centro storico (piazza Bellini) è stata presa a calci e a pugni, rischiando di perdere un occhio, nel tentativo di difendere un ragazzo omosessuale dall’assalto di un gruppo di skinheads (23 Giugno 2009);
  • Un uomo, a Roma, fuori dal Gay Village, ha accoltellato due ragazzi gay, “colpevoli” di semplici baci, nell’indifferenza generale e costringendo uno dei due aggrediti ad un’operazione d’urgenza (22 Agosto 2009);
  • Due fidanzati, a Rimini, sono stati presi a pugni e a schiaffi dal loro vicino di casa (24 Agosto 2009);
  • Il cantautore Emilio Rez, a Roma, è stato brutalmente malmenato da un uomo che, dopo avergli urlato “brutto frocio”, gli ha causato un trauma cranio-facciale, alla schiena, alla spalla sinistra e alla gamba sinistra, provocandogli, inoltre, un ipoacusia (28 Agosto 2009);
  • Due turisti gay (un armeno di 25 anni e uno svizzero di 47 anni), a Napoli, in pieno centro storico, sono stati aggrediti ed insultati (28 Agosto 2009);
  • Un ragazzo omosessuale di 26 anni, a Firenze, è stato preso a calci e pugni nella giornata contro l’omofobia, subendo la frattura di entrambi gli zigomi e del naso (11 Settembre 2009);
  • Un turista australiano, a Torre del Lago, è stato riempito di colpi, con conseguente frattura del naso e problemi alle vertebre (29 Settembre 2009);
  • Una coppia omosessuale, a Roma, viene circondata e assalita da sei persone al grido di “camerata, camerata, camerata”: uno dei due ragazzi riceverà un colpo di casco in testa e una ginocchiata nei genitali (12 Ottobre 2009);
  • Un professore gay, a Roma, viene minacciato con un coltello e insultato (“sei un essere putrido, ci fai schifo”, “sei un ricchione di m…”) da tre skinheads (15 Ottobre 2009);
  • Quattro omosessuali, a Roma, sono stati assaliti con una mazza da baseball da un uomo di 40 anni (17 Ottobre 2009);
  • Due studenti omosessuali, ad Agrigento, vengono minacciati di morte dopo aver denunciato l’aggressione da parte di alcuni ragazzi (19 Ottobre 2009);
  • Un ragazzo gay, a Milano, viene pestato con pietre e bastoni. Subirà la rottura dei legamenti di un ginocchio (21 Ottobre 2010);
  • Due omosessuali, a Milano, vengono aggrediti dopo una serata in discoteca: ecchimosi e ematomi su varie parti del corpo ad entrambi e danni ad un occhio ad uno dei due (23 Ottobre 2009);
  • Un trentenne, a Ostia, è stato massacrato di botte da tre persone. I medici gli hanno diagnosticato la frattura del setto nasale, una costola rotta e traumi allo zigomo (26 Ottobre 2009);
  • Un uomo gay di 47 anni, a Milano, è stati riempito, nell’indifferenza generale, di calci e pugni dentro un McDonald’s (30 Novembre 2009);
  • Un quarantenne, a Como, subisce un’aggressione omofobica che gli causerà la frattura del braccio (24 Gennaio 2010);
  • Un ragazzo omosessuale, a Rimini, bacia il proprio ragazzo all’interno di una discoteca e viene cacciato e picchiato dal buttafuori della discoteca stessa (22 Marzo 2010);
  • Un ragazzo, a Bolzano, viene malmenato da un gruppo di sette persone poiché stava scambiando delle effusioni con il suo ragazzo. Diagnosi: frattura del braccio (10 Maggio 2010);
  • Un giovane di 22 anni, a Roma, viene massacrato da quatto italiani, fino allo svenimento, dietro ad un parcheggio. Verrà salvato da un amico a cui aveva chiesto aiuto durante l’aggressione (29 Maggio 2010);
  • Una coppia gay, a Milano, viene insultata e malmenata da un gruppo di tre persone. Una ragazza, nel tentativo di difendere i due ragazzi omosessuali, riceverà uno schiaffo in faccia. (31 Maggio 2010);
  • Due fidanzati vengono aggrediti perché “colpevoli” di camminare abbracciati. Uno dei due subirà una lesione all’occhio per un pugno, l’altro verrà preso a calci e pugni (12 Giugno 2010);
  • Due turisti gay, a Pesaro, vengono denigrati e presi a calci e pugni da due uomini e una donna (28 Luglio 2010);
  • Un ragazzo gay, a Rimini, viene insultato, picchiato e stuprato, come punizione, da un uomo (25 Agosto 2010);
  • Un trentenne, a Termini Imerese, è stato freddato a colpi di pistola (3 Settembre 2010);
  • Una coppia omosessuale inglese, a Frosinone, viene aggredita in seguito a dei baci scambiati su una panchina. Ciò causerà loro la rottura del setto nasale e diverse ferite (21 Settembre 2010);
  • Ad un omosessuale, a Ragusa, viene lanciato un secchio di urina (23 Settembre 2010);
  • Un giovane di 17 anni, a Casamassima (Bari), viene bloccato e preso a pugni sul viso perché ritenuto omosessuale. Il giovane, per paura, non denuncerà in suoi aggressori (29 Settembre 2010);
  • Un ventiduenne, a Roma, viene insultato e aggredito con un coccio di bicchiere da tre coetanei (28 Dicembre 2010);
  • Due uomini,a Milano, vengono assaliti perché ritenuti omosessuali. I due, a bordo di un’auto, vengono affiancati da un altro veicolo, da cui uno degli aggressori si affaccia e colpisce con una spranga l’auto. I due uomini considerati omosessuali, costretti a fermarsi, verranno aggrediti: uno riuscirà a fuggire, l’altro verrà brutalmente pestato al grido di “froci, ricchioni, dovete andare via da qua” (2 Gennaio 2011);
  • Un omosessuale inglese, a Trento, viene ridotto in fin di vita e stuprato con dei bastoni da tre ventenni che avevano ricevuto delle avances (27 Gennaio 2011);
  • Due dirigenti dell’Arcigay, a Napoli, vengono aggrediti con calci e pugni da un uomo. I residenti, inoltre, tireranno loro uova e acqua, al grido di “lavatevi, sporcaccioni”. Al pestaggio si uniranno un uomo e una donna con una mazza (11 Aprile 2011);
  • Un volontario del circolo Mario Mieli, a Roma, viene inseguito da un gruppo di dieci persone, armate di bastone, una volta uscito dal Gay Village (29 Giugno 2011);
  • Un diciottenne, a Roma, viene punito da un gruppo di cinque giovani con calci e pugni per aver baciato, la sera precedente, il suo ragazzo (6 Luglio 2011);
  • Un ragazzo gay, a Roma, viene aggredito con un lancio di pietre all’Eur, al grido di “frocio” (8 Luglio 2011);
  • Un ragazzo gay di 22 anni, a Roma, viene affiancato da un’auto da cui gli vengono tirate contro uova e vetri. Il giovane, ferito al braccio, non denuncerà l’accaduto, poiché i suoi genitori non sanno della sua omosessualità (17 Luglio 2011)
Mi fa orrore pensare che ci sia gente che gioisce di queste violenze, ma purtroppo gli omofobi non sono certo pochi.
Proprio l'altro giorno ho discusso con un neofascista su Facebook e ho notato che sono moltissimi i gruppi neofascisti, razzisti e omofobi.


Anders Behring Breivik, il terrorista norvegese autore degli attentati del 22 luglio, è l'espressione dell'onda estremista che si sta diffondendo in tutta Europa. Addirittura in Ungheria i clerico-fascisti sono al potere!
Mi spaventa che non abbiamo imparato nulla dalla storia, mi spaventa che ci siano così tante persone con idee liberticide, nazifasciste, razziste e omofobe. 
Anche se un po' mi fanno pena, perché non hanno il senso della realtà: la nostra società è già multiculturale, multietnica e "multitutto", quindi rassegnatevi!   

Ragazzi, è arrivato il momento di protestare seriamente e far sentire forte la nostra voce!

2 commenti:

Davide De Pretto ha detto...

Pensare che questa gente ha il nostro stesso diritto di voto mi fa rabbrividire.
Vorrei sapere PERCHE' gli stanno così sulle palle le persone LGBT. Cioè, alla fine dei conti (tralasciando per un momento il diritto al matrimonio e alle adozioni) cosa facciamo di male ?
Forse perché amiamo ? E anche se, nella più grande assurdità, noi gay fossimo dei malati; quando mai si va a picchiare una persona malata ?
Certo, da quando ho sentito che hanno picchiato un ragazzo down non mi impressiono di più davanti a niente ...
Però, cazzo ! Non offendiamo nessuno, non facciamo del male a nessuno, non portiamo danni !
Amiamo solo una persona ! Vi sembra un buon motivo per picchiare la gente ?

Michele A. F. Greco ha detto...

Concordo! Non facciamo nulla di male, non togliamo nulla a nessuno.
L'omofobia nasce per due motivi:
1) Omosessualità repressa;
2) Educazione ultra-conservatrice e religiosa

Sul fronte politico, poi, si aggiunge il problema del Vaticano (stato estero!). Problema derivante dall'influenza politica ed economica delle gerarchie, non certo su una condivisione di ideali con i cittadini italiani; infatti i sondaggi dicono che la maggioranza degli italiani ha tutt'altre idee, anche se non rivoluzionarie.
Poi basta aggiungere che al governo ci sono politici vicini alla destra neofascista o comunque razzista. E a sinistra? Il PD è pieno di clericali che inseguono Casini, Vendola è un'ipocrita vicino al clero. C'è qualche voce fuori dal coro, ma poche purtroppo.

V di "V per Vendetta" diceva che sono i governi a dover aver paura del popolo, ma cosa stiamo facendo noi? Cosa accadrebbe se all'improvviso tutti i gay d'Italia non pagassero più le tasse? O boicottassero i prodotti delle aziende di Berlusconi? Bisogna protestare!
Riguardo alla mentalità comune, non cambierà certo finché avremo al governo degli omofobi doc! La cultura è le tradizioni posso mutare, ma bisogna impegnarsi per farlo.
Comunque tutto ciò rimane assurdo. Siamo arrivati al punto di dover lottare per poter essere noi stessi, per poter amare, per poter vivere, per poter avere dei diritti basilari.
C'è bisogno di una "scossa sociale" che risvegli le menti.

Posta un commento